Una scelta di classe

Nella pratica quotidiana della nostra professione capita spesso di porsi degli interrogativi in merito al nostro agire o a quello dei colleghi che operano nel nostro stesso contesto scolastico; nonostante molti di noi cerchino il più delle volte di mantenere una visione costruttiva delle cose che permetta loro di mettersi in discussione per migliore se stessi e il proprio operato, siamo consapevoli che si tratti di un lavoro continuo che mai potrà dirsi terminato. Oggi vi propongo una breve riflessione proprio in merito alla visione che l’insegnante ha sulla classe e sul singolo alunno.
Singolo è la parola usata per definire qualcosa che troppo spesso viene invece considerata in relazione ad un gruppo : la classe.
Ho provato a mettermi nei panni di un mio singolo alunno e mi sono chiesta: quanto questa persona quando entra in aula ogni mattina sente di fare numero e quanto invece sente di fare classe? E’ una domanda tutt’altro che superflua perché le due cose sono ben diverse tra loro.
La domanda successiva nasce spontanea: quanto il mio modo di essere insegnante ha incentivato l’una o l’altra sensazione?
Fare numero significa sentirsi uno in un gruppo; io sono questo, seduto in questo banco , in questa classe.
Fare classe è ben diverso e significa sentirsi parte di un gruppo , sentire che io apporto qualcosa al gruppo e che a mia volta prendo dal gruppo. Una condizione che in qualche modo mi arricchisce e mi permette di tirare fuori le mie capacità, i miei talenti.
Ma per sentirsi in questa condizione ci deve essere il contesto giusto. Un contesto che è stato prima sognato, poi pensato e infine costruito attraverso una serie di azioni programmate quotidiane da qualcuno che ha deciso che null’altro sarebbe stato possibile se prima non fossero state create quelle precise condizioni.
L’insegnante. Io, tu , noi .
Una sorta di regista, autore, direttore lavori, sognatore, progettista, creatore, ideatore, inventore, artista, promotore di ambienti per le relazioni umane.
Ma non un insegnante qualunque.
Uno che ha deciso di essere questo tipo di insegnante.
Uno che ha fatto una scelta di classe.
Maestra Elena

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi